Raggira immigrato, condannata

Due querele presentate oltre i termini e una terza da una persona non titolata a farlo: si è chiuso con la sola condanna per millantato credito - a un anno e due mesi di reclusione e 400 euro di multa - il processo a Federica Ieromazzo, 36 anni, accusata di aver truffato, nel 2015, tre extracomunitari spacciandosi per avvocato. Il giudice monocratico del tribunale di Aosta Marco Tornatore ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere e di assoluzione per sei delle sette ipotesi di reato contestate tra truffe, abusivo esercizio di professione e falso. L'avvocato difensore, Riccardo Magarelli, ha puntato sulla "tardività delle querele" presentate dagli immigrati. Invece il pm Carlo Introvigne - chiedendo una condanna a otto anni e due mesi e una multa di 3.000 euro - ha sottolineato che non c'era stata tardività nelle querele dato che gli immigrati "non si sono resi subito conto della truffa, ma la minorata difese le rende procedibili d'ufficio".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. AostaCronaca.it
  2. AostaCronaca.it
  3. Aosta Sera
  4. ObiettivoNews
  5. News Biella

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Gaby

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...